.:: Filo ::.

Newsletter "Numeri e storie"

Evento di presentazione del Fondo SELFIEmployment

Il 10 marzo si è svolta ad Unioncamere la presentazione di "SELFIEmployment", Fondo rotativo da oltre 124 milioni di euro per l'accesso al credito agevolato a sostegno di chi intende avviare nuove iniziative di autoimpiego ed autoimprenditorialità.
SELFIEmployment è attivo dal 1° marzo scorso e si rivolge ai Neet under 30 iscritti al programma Garanzia Giovani, che hanno completato i percorsi di accompagnamento all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità. I percorsi sono garantiti dal Progetto Crescere Imprenditori, promosso e gestito a livello nazionale da Unioncamere in rappresentanza del Sistema camerale italiano nell’ambito della Misura 7.1 del PON IOG (Piano Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani). 
All’incontro sono intervenuti: Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro; Ivan Lo Bello, presidente di Unioncamere; Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia; Andriana Sukova-Tosheva, Capo della Direzione Investment della Commissione Europea.
Ha coordinato i lavori Salvatore Pirrone, Direttore Generale della D.G. Politiche attive, servizi per il lavoro e formazione del Ministero del Lavoro, che ha presentato il Fondo SELFIEmployment evidenziando governance, obiettivi, destinatari, risorse finanziarie, principali caratteristiche e primi risultati.Invitalia, soggetto gestore di SELFIEmployment, cura la predisposizione, sotto supervisione del Ministero, degli avvisi pubblici per la presentazione delle domande di finanziamento, l’istruttoria delle stesse e la selezione dei progetti ammissibili al finanziamento.I percorsi di Crescere Imprenditori saranno finalizzati a sviluppare le capacità imprenditoriali dei giovani Neet aderenti al Programma Garanzia Giovani e sono propedeutici all’accesso allo strumento di credito agevolato SELFIEmployment, finalizzato – come ha affermato Poletti - a “creare un’economia e una società più inclusive e con più opportunità”.
Dagli interventi dei relatori sono anche emerse alcune cifre: in 18 mesi gli iscritti a Garanzia Giovani sono stati circa un milione, mentre in Italia i Neet (giovani che non hanno lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o formazione) sono 2,3 milioni, in larga parte scolarizzati: il 12% ha una laurea, il 52% ha un diploma.

Fonte: Redazione Filo

 

Data di pubblicazione: 14/03/2016 10:29
Data di aggiornamento: 14/03/2016 10:35