.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Tecnico per il soccorso - Disaster manager
Tecnico per il soccorso - Disaster manager

Il tecnico per il soccorso (o disaster manager) è solitamente una figura specializzata (medico, infermiere, alpinista, speleologo, vigile del fuoco, gruppo speciale delle Forze Armate), o anche un semplice volontario che per operare attivamente deve far parte di una delle strutture nazionali previste dal Dipartimento per la Protezione Civile:

- Corpo dei Vigili del Fuoco;
- Forze Armate;
- Forze di Polizia;
- Corpo Forestale dello Stato;
- Servizi tecnici nazionali;
- Gruppi nazionali di ricerca scientifica;
- Croce Rossa Italiana;
- Strutture del servizio sanitario nazionale;
- Organizzazioni di volontariato;
- Corpo Nazionale Soccorso Alpino del CAI.

La figura professionale del disaster manager nasce per la prima volta negli Stati Uniti, presso il F.E.M.A. (Federal emergency management agency), la centrale anticatastrofi americana.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

PROFILO

Il tecnico per il soccorso (o disaster manager) è un professionista in grado di coordinare tutti i gruppi di volontariato e i corpi dello Stato impegnati in attività di soccorso.
Il disaster manager dove controllare e organizzare:

- gli interventi del servizio medico e del pronto soccorso;
- delle unità cinofile;
- dei mezzi di trasporto disponibili;
- degli esperti per disinnescare impianti e materiali pericolosi;
- di chi si cura dei bisogni della popolazione evacuata;
- delle squadre antincendio;
- del settore tecnico-scientifico per la riattivazione di impianti e opere pubbliche.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

REQUISITI

Per svolgere la professione di tecnico per il soccorso (o disaster manager), oltre alla formazione tecnica, da cui non è possibile prescindere, deve saper mantenere il controllo della situazione, essere predisposto ai rapporti umani ed avere capacità di comprensione delle situazioni e di problem solving. Essenziale è la capacità di operare in team.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

FORMAZIONE

Per quanto riguarda il percorso formativo per diventare tecnico per il soccorso (o disaster manager), ogni Corpo o Servizio provvede internamente alla formazione del proprio personale. Esistono specificatamente corsi relativi al soccorso alpino, e sono: - la scuola tecnica del soccorso alpino nazionale, - la scuola unità cinofile da valanga, - la scuola per le unità di ricerca.
Ogni anno i tecnici partecipano a corsi di aggiornamento e ad esercitazioni di soccorso. Per informazioni è possibile rivolgersi alle sedi locali del CAI e della Croce Rossa Italiana. Inoltre, vengono frequentemente organizzati dalle Associazioni di volontariato corsi di protezione civile indirizzati a tutti i cittadini. Una preparazione idonea per diventare tecnico per il soccorso (o disaster manager) può essere fornita dalla scuola diretta a fini speciali in Tecnologie di protezione ambientale e sicurezza, di durata biennale, istituita presso la Facoltà d'Ingegneria dell'Università degli studi di Genova, Pisa e Bologna o da quella in Tecniche di misure ambientali (durata biennale) con sede a Modena presso la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali.
Tuttavia, in Italia, non esiste ancora una formazione specifica per questa professione. Possono essere idonei:

- corso di diploma universitario in Ingegneria dell'ambiente e delle risorse, di durata triennale, istituito presso le Università della Basilicata (sede di Matera), Calabria (sede di Cosenza), Roma La Sapienza (sede di Roma e di Latina), Genova (sede di Savona), Pavia (sede di Mantova), Palermo, Trento (sede di Rovereto), Bologna (sede di Reggio Emilia), Firenze (sede di Prato), Cagliari, Torino, Udine, Milano (sede di Como) e Salerno (sede di Avellino); il corso di laurea in Scienze ambientali, di durata quinquennale, attivato dalle Università di Napoli (sede di Caserta), Genova, Molise (sede di Isernia), L'Aquila, Lecce, Milano, Napoli, Sassari (sede di Nuoro), Parma, Pisa, Bologna (sede di Ravenna), Bari (sede di Taranto), Urbino, Venezia e Viterbo; - corso di laurea in Scienze geologiche (durata quinquennale) ad indirizzo geologico applicato, geofisico e geologico-strutturale, mineralogico-petrologico- giacimentologico-geochimico, geologico paleontologico, attivato presso la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali delle Università di Bari, Salerno (sede di Benevento), Bologna, Padova, Genova, Parma, Roma (La Sapienza e Roma III), Napoli Federico II, Pavia, Perugia, Pisa, Siena, Urbino, Modena, Camerino, Firenze, Milano, Torino, Trieste, Palermo, Catania, Cagliari, Ferrara, Chieti, Basilicata (sede di Potenza), Calabria (sede di Cosenza);

- corso di laurea in Ingegneria civile ad indirizzo geotecnico (durata quinquennale) istituito presso le Università di Padova, Torino (Politecnico), Milano (Politecnico), Bari (Politecnico), Trieste, Roma, Ancona, Perugia, Calabria (sede di Cosenza), Bologna, Catania, Firenze, Genova, Roma, Potenza, Ferrara;

- corso di laurea in Ingegneria per l'ambiente e il territorio (durata quinquennale) attivato dall'Università di Ancona, Bologna, Cagliari, Milano (sede di Milano, Cremona, Lecco), Calabria (sede di Cosenza), Firenze, Genova, L'Aquila, Torino (sede di Torino e Mondovì), Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Basilicata (sede di Potenza), Roma, Genova (sede di Savona), Bari (sede di Taranto), Trento e Trieste.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le possibilità effettive di inserimento occupazionale per quanto riguarda il tecnico per il soccorso (o disaster manager), al di fuori dei Corpi Armati, sono attualmente molto remote. Il CAI e il Servizio Sanitario 118 (Elisoccorso) possono valutare la possibilità di inserire nel proprio organico alcuni tra i volontari più qualificati.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

PER SAPERNE DI PIU'

Per ulteriori informazioni sulla professione di tecnico per il soccorso (o disaster manager), è possibile rivolgersi a: - Ministero dell'Interno e incarico per il coordinamento della Protezione civile. palazzo Viminale - via Agostino Depretis, 00184 Roma, tel. 06.4651 oppure consultare i seguenti testi: - Giliberto Pavesi Volpi, Le professioni dell'ambiente, Milano, ed. Il Sole 24 ORE Libri, 1997. - Guida all'Università, a cura del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, Roma, Cimea della Fondazione Rui, 2000.

Data: 22/08/2000
Fonte: Redazione

Torna su

Data di pubblicazione: 23/10/2011 22:01
Data di aggiornamento: 23/10/2011 22:01