.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Responsabile programmazione e produzione
Responsabile programmazione e produzione

Il responsabile della programmazione della produzione coordina le operazioni di sua competenza, garantendo gli obiettivi produttivi, qualitativi e in termini di costi.
Egli controlla la conduzione di tutte le macchine, i parametri di funzionamento, la loro pulizia e il loro stato di funzionamento.
Sovrintende all'addestramento pratico del personale, valutandone l'idoneità, partecipa ai programmi migliorativi dei processi produttivi, in continua relazione con l'area commerciale e con le aree industrializzazione, ingegneria, qualità e sviluppo.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PROFILO

I compiti principali del responsabile della programmazione della produzione nel settore chimico sono il mantenimento e il miglioramento della performance del processo produttivo, e quindi:

- definire i requisiti di produttività, qualità, sicurezza e organizzazione del lavoro;
- verificare i risultati dei test;
- garantire i piani di convalida e monitoraggio di strumenti, macchine, impianti e processi;
- programmare la produzione;
- gestire l'approvvigionamento dei componenti e delle materie prime, le scorte di materiali, dei semilavorati e dei prodotti finiti;
- ottimizzare le risorse;
- promuovere la realizzazione di prodotti semilavorati o finiti.

Fa parte dei suoi compiti anche:

- sovrintendere l'addestramento pratico del personale neo assunto nell'ambito di processi complessi o di fasi di processo ad elevata complessità, esprimendo una valutazione sulla sua idoneità;
- partecipare ai programmi di miglioramento continuo dei processi produttivi fornendo il proprio contributo nell'analisi dei problemi e alla loro soluzione;
- gestire la produzione per una categoria di prodotti, in linea con i livelli di servizio al cliente stabiliti dall'azienda e con l'obiettivo di ottimizzare la gestione degli stock e degli inventari;
- collaborare con l'area commerciale per la stesura delle stime di vendita, in modo da razionalizzare i cicli produttivi delle varie unità produttive in una ottica di economicità globale del sistema;
- partecipare alle attività di sviluppo/avviamento di nuovi processi/linee contribuendo alla predisposizione di metodi, attrezzature, cicli e tempi di lavorazione.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

REQUISITI

Il responsabile della programmazione di produzione deve avere le seguenti competenze:

- conoscenza degli aspetti gestionali;
- conoscenza del processo e delle tecnologie;
- capacità di gestione delle risorse umane;
- conoscenze delle normative sulla sicurezza e antinfortunistica e di chimica industriale.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

FORMAZIONE

Per svolgere la professione di responsabile della programmazione di produzione nel settore chimico è necessario una laurea in Ingegneria chimica o in Chimica industriale.
Si accede a questo ruolo dopo diversi anni di esperienza come assistente alla produzione, incarico per cui è richiesta la laurea in ingegneria chimica o in chimica industriale.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le possibilità occupazionali per la figura del responsabile della programmazione di produzione nel settore chimico sono legate alla presenza e allo sviluppo di siti produttivi sul territorio.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PER SAPERNE DI PIU'

Per ulteriori informazioni sulla professione di responsabile programmazione e produzione nel settore chimico è possibile rivolgersi a:

- Federchimica
via Accademia 33
20131 Milano
tel. 02 268101
e-mail: federchimica@federchimica.it
sito web: www.federchimica.it.

- Aschimfarma, Associazione nazionale produttori principi attivi e intermedi per l'industria farmaceutica
via Accademia 33
20131 Milano,
tel. 02.26810246
e-mail onfo@aschimfarma.com
sito web: www.aschinfarma.com.

- Assobase, Associazione nazionale imprese chimica di base
via Accademia 33
20131 Milano
tel. 02.26810309
e-mail: plast.base@federchimica.it
sito web: www.plastica.it.

- Certiquality
via Giardino 4, 20121 Milano
tel.02.8069171
e-mail: certiquality@certiquality.it
sito web: www.certiquality.it.

- Afi, Associazione farmaceutici dell'industria
viale Ranzoni 1
20149 Milano
tel. 02 4045361 fax. 02 4045361
e-mail: segreteria@afiweb.it
sito: www.afiweb.it.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

Data di pubblicazione: 23/10/2011 20:16
Data di aggiornamento: 23/10/2011 20:16