.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Responsabile di gestione e manutenzione
Responsabile di gestione e manutenzione

L'affidabilità di marcia dell'impianto è elemento critico per la gestione e la costante qualità del prodotto. Per questo viene attivata una struttura di manutenzione meccanica e strumentale di elevata specializzazione. La presenza di numerose macchine impiegate per servizi particolari richiede la programmazione di attività di manutenzione preventiva e la tempestività ed efficienza degli interventi di riparazione.
Il responsabile di gestione e manutenzione assicura all'interno di un impianto la continuità e la regolarità delle unità produttive. Inoltre promuove e cura lo sviluppo professionale delle risorse assegnate e garantisce la disponibilità e l'efficienza e la produttività delle macchine e degli impianti.
Tra i compiti del tecnico o responsabile di gestione ci sono l' attività di manutenzione impianti, gli interventi migliorativi e di ripristino, la garanzia del rispetto delle normative di sicurezza e l'applicazione delle norme di buona fabbricazione, la garanzia della buona esecuzione dei lavori nel rispetto dei costi standard previsti.
Il responsabile della manutenzione sovrintende tutto il processo manutentivo che si articola in tre momenti essenziali: la progettazione, l'esecuzione e il controllo. Gestisce in prima persona o sovrintende il lavoro degli operatori e dei tecnici di manutenzione nelle diverse fasi dei seguenti ambiti di intervento:

- definizione delle linee guida e metodologie per l'analisi di affidabilità degli impianti in accordo con l'unità di produzione, costruendo un piano legato al monitoraggio finalizzato alla riduzione di perdite di produzione a causa di guasti e disservizi;

- promozione della crescita e dell'aggiornamento tecnico degli specialisti e più in generale dei quadri tecnici attraverso l'organizzazione di seminari specialistici, riunioni periodiche, produzione di rassegne tecniche aziendali, diffusione di riviste tecniche, organizzazione di corsi di aggiornamento;

- supporto tecnico in caso di guasti e/o disservizi significativi attraverso specialisti aziendali.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PROFILO

I compiti principali del responsabile di gestione e manutenzione sono:

- assicurare la corretta manutenzione degli impianti dell'unità produttiva;
- assicurare il corretto utilizzo delle risorse interne;
- organizzazione, coordinamento e controllo dell'attività del personale specialistico;
- attività di manutenzione impianti;
- modifiche migliorative degli impianti;
- interventi di ripristino e manutenzione;
- garanzia del rispetto delle normative di sicurezza e l'applicazione delle norme di buona fabbricazione;
- garanzia della buona esecuzione dei lavori nel rispetto dei costi standard previsti.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

REQUISITI

Le competenze necessarie alla professione di responsabile di gestione e manutenzione sono relative a:

- politiche e linee guida aziendali in relazione alla manutenzione;
- impianti dello stabilimento;
- aspetti tecnologici e aggiornamento continuo;
- procedure di sicurezza e del sistema di qualità;
- sistema informativo di gestione della manutenzione;
- procedure amministrative;
- politiche e linee di gestione e sviluppo personale;
- indici gestionali di competenza;
- lingua inglese.

Deve inoltre essere in possesso di capacità di pianificazione, capacità organizzative e di gestione delle risorse umane e finanziarie, oltre che di capacità di coordinamento.
Il responsabile della manutenzione deve possere un elevato livello di autonomia e capacità nel gestire le responsabilità. Saranno utili inoltre doti di relazione e comunicazione in quanto nell'assolvimento delle sue funzioni interloquisce con diverse aree aziendali,come ad esempio:

- il responsabile di unità produttiva per richiedere autorizzazioni per investimenti e disinvestimenti;
- l'ingegneria di progettazione per specifiche sulle necessità manutentive di nuovi impianti, di fornire aggiornamento su documentazione tecnica a seguito di lavori su piccoli impianti e ricevere novità su normative tecniche di progettazione;
- la produzione anche per concordare fermate impianti e macchine, urgenze manutentive ecc.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

FORMAZIONE

Il responsabile di gestione è un laureato in discipline economiche (economia aziendale, economia e commercio, scienze bancarie) o ingegneristiche, tuttavia anche un buon curriculum di studi non è sufficiente per ricoprire un ruolo di tale responsabilità, per il quale le imprese considerano fondamentale una precedente e consolidata esperienza lavorativa, accompagnata da un continuo aggiornamento professionale sui nuovi sistemi informatici per il controllo di gestione.
In alternativa, può essere sufficiente un diploma a indirizzo tecnico, accompagnato però da un considerevole numero di anni di esperienza nell'area dei servizi tecnici.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le prospettive occupazionali per il responsabile di gestione e manutenzione nell'industria chimica sono strettamente legate allo sviluppo di siti produttivi sul territorio nazionale, ma, come tutte le figure tecnico-organizzative, il responsabile di gestione ha ottime possibilità di inserimento professionale. La visione a tutto campo dei problemi legati alla produzione e al coordinamento delle vari funzioni, lo rende una figura altamente flessibile.
Le sue competenze di tipo ingegneristico gli danno la possibilità di trasferire le competenze all'interno dei vari segmenti della filiera.
Se ha un gruppo di collaboratori da gestire, può arrivare alla direzione amministrazione e controllo.
Sotto la sua direzione intervengono operatori e tecnici di manutenzione le cui competenze sono diversificate: responsabile officina, responsabile controllo impianti, manutentore di zona, manutentore meccanico, manutentore elettro-elettronico, manutentore elettronico-informatico industriale, tecnico controllo imprese.
Un miglioramento ulteriore può essere ottenuto, diventando anche esperto di progettazione di sistemi informativi, statistici e probabilistici. Nuove opportunità potrebbero essere anche fornite dallo svolgimento di un'attività autonoma, come consulente per le imprese o nell'ambito delle società di auditing.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PER SAPERNE DI PIU'

Per avere informazioni utili sulla figura professionale del tecnico o responsabile di gestione, è possibile contattare:

- Aipa, Associazione per la gestione strategica
via Saffi 25, 20123 Milano
tel. 02 466622 fax 02 466502
e-mail: aipastr@aipa-strategie.it
sito web: www.controllogestione.it
Nata nel 1967, promuove l'incontro tra imprenditori, manager, consulenti, studiosi interessati ai problemi della gestione strategica e del governo delle aziende e di altre organizzazioni.
Il sito permette l'iscrizione all'associazione è offre documenti e articoli di approfondimento. La mailing list AIPANet offre un punto di riferimento per dialogare, acquisire conoscenze, dare il proprio contributo di idee e di iniziative.

Data: 29/04/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

Data di pubblicazione: 23/10/2011 20:09
Data di aggiornamento: 23/10/2011 20:09