.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Esperto commerciale dei mercati esteri
Esperto commerciale dei mercati esteri

L'esperto commerciale dei mercati esteri si occupa della commercializzazione di qualsiasi prodotto. per fare ciò deve deve trovare prodotti e clienti potenziali, sia in Italia che all'estero, attraverso contatti diretti, visite a manifestazioni fieristiche, contatti con associazioni estere finalizzati alla promozione di scambi e con associazioni di categoria al fine di concludere trattative di vendita.
Gestisce da un punto di vista commerciale, normativo ed amministrativo le transazioni internazionali, utilizzando anche strumenti informatici e telematici. In particolare conosce lo scenario dell'economia internazionale, programma l'attività di ricerca e di sviluppo di nuovi mercati, negozia con operatori stranieri, segue l'evoluzione economica e commerciale dei mercati esteri dell'area in cui opera, mantiene i collegamenti con partners internazionali. Segue l'andamento delle normative valutarie e doganali relative ai prodotti da trattare e ai paesi di riferimento, conosce le normative che regolano il diritto commerciale nazionale ed internazionale per operare in conformità con le norme vigenti.
L'esperto commerciale dei mercati esteri lavora come dipendente in società di trading (società di import - export specializzate nella commercializzazione)che si occupano in modo specilistico e generale della commercializzazione internazionale di un gruppo definito di prodotti o di prodotti merceologicamente differenti.
Lavora a stretto contatto con imprenditori, uffici commerciali, operatori stranieri, partners internazionali, assicurazioni, compagnie di trasporto, banche, avvocati. Può operare in team oppure in piena autonomia e svolge la funzione di interfaccia nei rapporti tra l'imprenditore e i soggetti che intrattengono rapporti con le aziende.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

PROFILO

Dalla piccola impresa alle società di medie e grandi dimensioni, tutte al loro interno sperimentano la necessità di una professionalità in grado di districarsi in contesti internazionali profondamente differenziati tra loro.
Si occupa delle norme che regolano il commercio e il diritto internazionale e di tutti gli aspetti più pratici legati al trasporto delle merci, ai contratti, ai pagamenti ed alle assicurazioni.
L'esperto commerciale dei mercati esteri supporta il settore del marketing, indicando gli elementi fondamentali per la definizione delle strategie più adatte ai diversi mercati. In altre parole, è la figura professionale che:

- sostiene la pianificazione e la gestione del processo di internazionalizzazione dell'azienda;
- ricerca ed elabora i dati che rilevano gli orientamenti dell'economia all'interno del processo di globalizzazione dei mercati;
- svolge un'azione di costante monitoraggio e ricerca di mercati in cui inserire i prodotti o i servizi dell'azienda per cui lavora;
- ricerca i contatti utili e gestisce le numerose relazioni con i partner locali e internazionali: clienti, fornitori, compagnie assicurative e di trasporti, consolati e autorità del posto.

Ma per un processo di espansione e potenziamento estero dell'impresa i compiti e le attività che un esperto dei mercati esteri deve essere in grado di svolgere sono svariati.
All'interno di uno scenario internazionale, infatti, le aziende per l'elaborazione di opportune strategie di marketing e di export-management si affidano alle analisi e agli studi compiuti da questa figura professionale che ha il compito di effettuare ricerche ed elaborazioni di dati che riguardano l'orientamento dell'economia internazionale all'interno di un generale processo di globalizzazione dei mercati.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

REQUISITI

L'esperto commerciale dei mercati esteri deve conoscere:

- il diritto commerciale, nazionale ed internazionale;
- le problematiche economiche e politiche di ogni Paese con cui entra in relazione;
- i metodi e le strategie di marketing internazionale;
- l'elaborazione statistica delle informazioni;
- gli strumenti informatici e telematici;
- la lingua inglese, scritta e parlata, oltre alla lingua del Paese di cui si occupa.

Chi svolge questa professione deve parallelamente aver sviluppato anche determinate capacità attitudinali e comportamentali; fra queste ricordiamo:

- una spiccata abilità negoziale;
- un'ottima capacità di organizzazione e pianificazione del lavoro.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

FORMAZIONE

Si tratta di un profilo professionale che esige una conoscenza e una qualifica universitaria. Si prediligono, infatti, laureati in discipline tecnico-scientifiche, economiche, finanziarie o statistiche che padroneggino la lingua inglese e che conoscano, preferibilmente, un'altra lingua straniera.
Un'ulteriore specializzazione post-laurea (master o corsi ad hoc), con un approfondimento delle materie relative ai processi di internazionalizzazione delle imprese ed alle tecniche commerciali e di marketing internazionali, rappresenta una credenziale importante ma non vincolante per affermarsi come esperto dei mercati esteri.
Esistono numerosi corsi di laurea e di perfezionamento, progettati per questa figura: in alcune università, presso le facoltà di economia e commercio, sono stati attivati corsi di laurea in Commercio internazionale che fornisce, accanto alle conoscenze di base nei campi dell'economia, competenze in merito alla gestione delle imprese, al diritto e ai metodi quantitativi, e una preparazione culturale e professionale utile all'inserimento delle imprese nei rapporti internazionali e alla loro gestione.
Per un quadro completo dell'offerta formativa universitaria in Italia rimandiamo al database http://offf.miur.it.

Alcune Regioni hanno organizzato corsi di specializzazioni, per lo più rivolte a laureati, con l'obiettivo di formare una professionalità di questo tipo.
Sul piano pratico, un elemento che le aziende valutano positivamente, è rappresentato dall'aver trascorso un periodo di studio o di lavoro all'estero, per approfondire la conoscenza della cultura e della lingua di un determinato Paese.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

L'ambito lavorativo in cui opera l'esperto commerciale dei mercati esteri è quello dell'impresa: le diverse realtà aziendali e soprattutto le dimensioni definiscono il ruolo e le attività di questo profilo professionale.
All'interno delle imprese di grandi dimensioni possono esistere diverse figure che ricoprono lo stesso ruolo, ognuna impegnata a sviluppare i rapporti con uno specifico mercato estero. In tal caso può verificarsi che ciascun esperto svolga le sue mansioni direttamente nell'area commerciale di sua competenza: può trattarsi di qualcuno del luogo assunto dall'azienda, oppure di dipendenti che vengono assegnati alle diverse sedi e che possono trascorrere anche alcuni anni lontani dal Paese di provenienza.
Nelle piccole imprese - come quelle di import-export, specializzate nella commercializzazione di determinati prodotti - l'esperto dei mercati esteri partecipa a tutte le procedure necessarie a svolgere l'attività, affrontando frequenti spostamenti nei Paesi con i quali lavora.
L'esperto commerciale dei mercati esteri in alcuni casi, dopo aver accumulato esperienze e aver acquisito una fitta rete di contatti o una notevole specializzazione in uno specifico settore, presente in un determinato Paese, può scegliere di proporsi come consulente o come libero professionista, offrendo assistenza alle aziende proprio nel ramo dell'import-export.
Le previsioni appaiono positive, soprattutto considerando i processi di globalizzazione in atto. La sfida dei mercati emergenti, basti pensare alla Cina, attribuisce sempre maggiore rilievo a tutte le attività collegate a tali processi, confermando il forte fabbisogno di questo tipo di esperti.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

PER SAPERNE DI PIù

Per avere maggiori informazioni sulla figura professionale dell'esperto commerciale dei mercati esteri è possibile contattare:

- Aice - Associazione italiana commercio estero
corso Venezia 47/49, 20121 Milano
tel. 02 7750320-1 fax 02 7750329
e-mail: info@aicebiz.com
sito: www.aicebiz.com.

Oppure visitare il sito www.globus.cameradicommercio.it, il portale per l'internazionalizzazione delle imprese promosso da Unioncamere; fornisce informazione su misura per le imprese italiane che vogliono espandersi all'estero.

Data: 27/07/2010
Fonte: Redazione

Torna su

Data di pubblicazione: 22/10/2011 18:28
Data di aggiornamento: 22/10/2011 18:28