.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Charterista

Voci Collegate

Newsletter "Numeri e storie"

Charterista

Il charterista è esperto di peculiari discipline sportive che presuppongono il loro svolgimento in un ambiente particolare (mare, fiumi, percorsi di montagna) nel quale non è facile addentrarsi senza essere in possesso di adeguate competenze ed esperienze.
Ciò vale per lo skipper, la guida alpina, il capo barca rafting o la guida trekking, cioè l'escursione di lungo percorso a piedi e in più tappe.
Il charterista si presta a:

- accompagnare praticanti inesperti, assistendoli con la sua esperienza e competenza tecnica, e consentendo così loro di fare un'esperienza altrimenti rischiosa.
- dirigere un singolo praticante o un gruppo, assumendosene la responsabilità in quanto al grado di difficoltà che essi possono affrontare;
- offrire adeguato supporto tecnico e morale nell'affrontare la prova sportiva e intervenendo con cognizione in eventuali situazioni di emergenza.

In alcuni casi abbina alla attività principale altri servizi quale ad esempio, nel caso dello skipper, la perfetta manutenzione della imbarcazione del cliente durante il periodo di inattività invernale.
Il charterista lavora in modo autonomo o, eventualmente, in cooperazione con assistenti o colleghi di pari qualifica, a seconda anche dell'entità del gruppo al quale vengono prestati i suoi servizi.

Data: 07/04/2009
Fonte: Redazione

Torna su

REQUISITI

Il charterista possiede conoscenze specifiche a seconda della disciplina sportiva di competenza. In generale deve possedere competenze di base in materie quali meteorologia ed ecologia, e, ai fini di un corretto servizio ai suoi utenti, avere cognizioni adeguate per svolgere operazioni di soccorso immediato e di prima assistenza medica in caso di infortunio.
Il charterista deve saper esprimere leadership per guidare col dovuto ascendente gruppi di praticanti inesperti, incapaci di discernere con la dovuta cognizione di causa l'entità delle difficoltà e dei rischi legati all'attività che svolgono.
Ma deve anche saper stabilire con gli utenti un buon livello di relazione interpersonale e di comunicazione per rendere l'esperienza interessante e piacevole.

Data: 07/04/2009
Fonte: Redazione

Torna su

FORMAZIONE

La formazione del charterista è normalmente interna al tipo di disciplina sportiva praticata e viene svolta sul campo mediante la pratica sportiva diretta e la frequenza a corsi tenuti da esperti, anche nell'ambito dell'attività delle diverse federazioni sportive. Pertanto le modalità di accesso cambiano a seconda dell'ambito disciplinare in cui opera:

- per le guide alpine, esiste da tempo addirittura un vero e proprio albo professionale regionale, la cui iscrizione è obbligatoria per poter esercitare l'attività;
- per lo skipper è necessaria l'iscrizione al registro "Gente di mare" presso le Capitaneria di porto, il possesso della patente nautica per navigare oltre le sei miglia dalla costa ed il patentino da radiotelegrafista.

Fondamentale poi conoscenze di primo soccorso, acquisite attraverso corsi abilitanti.
Per altre figure di charteristi come guida Trekking o capo barca per il Rafting non esistono, invece, ancora percorsi formali.

Data: 07/04/2009
Fonte: Redazione

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il charterista svolge la sua attività in modo autonomo, in forma individuale o associata. Per agire come lavoratore autonomo individuale è sufficiente dotarsi di una Partita IVA.
Operare in forma associata significa diventare socio di una impresa oppure di una associazione senza scopo di lucro.
Buone le possibilità di lavoro, soprattutto nelle zone di turismo sportivo, settore in progressiva espansione negli ultimi anni.

Data: 07/04/2009
Fonte: Redazione

Torna su

PER SAPERNE DI PIù

Maggiori informazioni sulla figura del charterista possono essere richieste presso:

- Fiv, Federazione italiana vela,
via Piranesi 44/B, 20137 Milano,
tel. e fax 02.70122970;

- capitanerie di porto;

- Cai, Club alpino italiano
sito web: www.cai.it;

- www.charteritaliano.com.

Data: 07/04/2009
Fonte: Redazione

Torna su

Data di pubblicazione: 22/10/2011 15:39
Data di aggiornamento: 22/10/2011 15:39