.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Addetto di scalo

Newsletter "Numeri e storie"

Addetto di scalo

L' Addetto di scalo si occupa di gestire le attività connesse al trasporto aereo nell'ambito dell'area passeggeri (biglietteria, check in, arrivi).
Opera come dipendente all'interno delle società che gestiscono i servizi legati al trasporto aereo. Gode di una certa autonomia di azione, nell'ambito del settore in cui opera, e le sue attività sono spesso correlate con quelle dei colleghi.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PROFILO

L' Addetto di scalo compie determinate funzioni rapportandosi con i responsabili di area e al capo scalo di compagnia. Nel settore biglietteria egli si occupa di:

- emissione di biglietti;
- regolarizzazione di eccedenze di bagaglio;
- documentazione di viaggio;
- prenotazioni;
- informazioni.

Nel check in invece le attività sono:

- controllo documenti di viaggio ed eccedenze bagaglio;
- assegnazione dei posti;
- gestione di irregolarità operative;
- informazioni e operazioni di imbarco.

Nel settore arrivi invece si occupa di:

- assistenza ai passeggeri e assistenze speciali (bambini, portatori di handicap, malati );
- informazioni riguardanti eventuali ritardi della consegna bagagli;
- assistenza in caso di smarrimento e danneggiamento bagaglio.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

REQUISITI

Per l' Addetto alla biglietteria sono richieste buone conoscenze dei sistemi di gestione informatica di emissione di biglietti, delle normative e delle tariffe. Deve essere inoltre in grado di relazionarsi col pubblico e conoscere almeno una lingua.
Nell'area check in invece deve conoscere le regole relative ai bagagli e alla determinazione delle tariffe per le eccedenze, mentre agli arrivi deve conoscere le procedure da seguire nei casi di smarrimento bagagli.
In generale l' Addetto di scalo deve avere attitudini quali flessibilità, capacità organizzativa e autonomia, capacità di iniziativa, competenze linguistiche e conoscenze degli standard di sicurezza.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

FORMAZIONE

L' Addetto di scalo deve possedere un diploma di scuola superiore e meglio ancora una laurea, oltre ad una buona conoscenza della lingua inglese. Prima della destinazione al settore di competenza segue un breve periodo di formazione in azienda.
Esiste una qualifica a livello europeo per equiparare i percorsi formativi nei vari paesi, che prevede una preparazione sulle regole di cortesia, efficienza e qualità dei servizi, sulle competenze linguistiche, sulle procedure d'imbarco e su quelle standard delle diverse Compagnie.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il riconoscimento di una qualifica a livello europeo fa sì che la figura dell'Addetto di scalo abbia buone prospettive occupazionali per il futuro.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

PER SAPERNE DI PIU'

Per avere ulteriori informazioni sulla figura professionale dell'Addetto di scalo è possibile rivolgersi a:

- Fit, Federazione italiana trasporti
via Antonio Musa 4
00141 Roma
Centralino: 06 4428631
sito web: www.fitcisl.it.

Data: 20/07/2009
Fonte: Isfol (elaborazione redazionale)

Torna su

Data di pubblicazione: 05/10/2011 19:24
Data di aggiornamento: 05/10/2011 19:24