.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Account
Account

L'agenzia di pubblicità è un'impresa che crea, pianifica e realizza campagne pubblicitarie. Negli ultimi anni l'agenzia tende ad assorbire anche attività nate e sviluppatesi al di fuori di essa, come il direct marketing, le promozioni, le sponsorizzazioni, le relazioni pubbliche, la web advertising, a volte anche case di produzione cinematografica. In tal caso si parla di agenzia di comunicazione.
I fattori che maggiormente caratterizzano l'attività di un'agenzia sono il billing, ovvero il totale degli investimenti pubblicitari amministrati per conto dei clienti, e le risorse umane impiegate.

Un' agenzia di pubblicità può essere organizzata in reparti (ogni funzione forma un reparto), in gruppi integrati (le varie funzioni professionali stanno all'interno di un gruppo, quasi una mini agenzia), o in desk (gruppi formati da account e strategic planner, che si avvalgono delle altre funzioni, organizzate a reparto).

In Italia ci sono circa 1500 agenzie pubblicitarie, ciascuna delle quali è composta da tre reparti:

- reparto contatto, formato da account che curano i rapporti tra i clienti e l'agenzia;
- reparto creativo, composto da un numero variabile di coppie creative, formate da un copywriter e da un art director, supervisionate da un direttore creativo;
- reparto media, che si occupa dell'acquisto degli spazi pubblicitari ed è costituito dai media planner (pianificatori) e i media buyer (coloro che acquistano).

Oltre alle agenzie, in Italia esistono numerosi studi di pubblicità, che non offrono al cliente un servizio completo ma si limitano a gestire un solo aspetto della comunicazione (spesso quello creativo).

All'interno di una agenzia pubblicitaria, il ruolo dell'account può essere definita "emulsionante", cioè di collegamento e coordinamento fra due diverse realtà: l'azienda-cliente e le funzioni specialistiche dell'agenzia. La caratteristica principale dell'account è dunque quella di essere un generalista, incaricato di guidare gli specialisti verso un obiettivo comune.

Data: 25/05/2009
Fonte: Redazione

Torna su

PROFILO

L'account è colui che, all'interno di una agenzia, gestisce il rapporto con l'impresa committente della comunicazione e coordina il lavoro dei reparti specialistici (creativo, media, produzione).
L'accuont si assume la responsabilità che il lavoro dell'agenzia venga eseguito nei modi, nei tempi e con i costi concordati con il cliente; i suoi compiti sono:

- fornire tutti i dati necessari per ideare un progetto di comunicazione efficace;
- verificare il lavoro degli uomini media che si occupano della pianificazione e dell'acquisto degli spazi pubblicitari;
- controllare i responsabili alla produzione;
- organizzare e coordinare il progress, la riunione settimanale a cui partecipa la quasi totalità dell'organico dell'agenzia, al fine di programmare il lavoro dei giorni seguenti;
- elaborare il meeting report, ossia la relazione, trasmessa anche all'azienda committente, in cui vengono indicate le decisione prese, le responsabilità assegnate e le scadenze concordate;
- individuare il modo e il momento migliore per fare incontrare i vertici dell'azienda committente e dell'agenzia, e preparare i documenti necessari;
- cercare nuovi clienti e convincere quelli già acquisiti a investire maggiormente nella comunicazione;
- fornire la strategia di comunicazione, ovvero il documento in cui sono indicati i percorsi di comunicazione scelti dall'agenzia per raggiungere gli obiettivi espressi all'azienda.

In particolare ,la strategia pubblicitaria definita dall'account deve indicare:

- il posizionamento che si vuole attribuire al prodotto;
- il target a cui si vuole comunicare;
- il mezzo utilizzato per raggiungere il target;
- il plus (o consumer benefit o unique selling promotion), ossia quella connotazione tecnica, commerciale o emotiva, in grado di rendere un prodotto più appetibile rispetto alla concorrenza;
- la reason why, la ragione per la quale il consumatore deve scegliere quel prodotto anziché un altro;
- l'anticipazione sui contenuti e sul tono della comunicazione.

Data: 25/05/2009
Fonte: Redazione

Torna su

REQUISITI

I requisiti necessari per svolgere la professione di account sono:

- capacità organizzative e gestionali, per conciliare responsabilità di diversa natura;
- capacità di relazionarsi con gli altri e di percepire il quadro psicologico degli interlocutori;
- capacità di presentazione, buona dialettica e abilità nel gestire le difficoltà che possono presentarsi durante riunioni e convention;
- conoscenza di nozioni economiche, amministrative e di comunicazione, e costante aggiornamento delle dinamiche relative al mercato e al funzionamento interno delle aziende;
- capacità di negoziazione, tenendo conto di tutte le variabili che possono essere messe in discussione durante le contrattazioni; l'account e il responsabile della comunicazione devono sapere nascondere i propri stati emotivi e in grado di intuire le intenzioni del loro interlocutore;
- conoscenza delle lingue, in particolare l'inglese.

Data: 25/05/2009
Fonte: Redazione

Torna su

FORMAZIONE

Il lavoro di account richiede una formazione multidisciplinare che si acquisisce direttamente in campo; è necessario aver frequentato facoltà come Economia e commercio, scuole di comunicazione o corsi specifici.
L'account deve conoscere tecniche specialistiche come ad esempio relationship marketing, event marketing, brand equity, comunicazione on line, tecniche promozionali e di pubbliche relazioni; tutte indispensabili per poter dialogare con i propri clienti ai quali saprà così proporre la migliore combinazione di azioni di comunicazione.
Terminati gli studi, l'aspirante account affianca, in qualità di assistente, un professionista più esperto, in grado di trasmettergli le conoscenze tecniche della professione. Chi fosse interessato alle professioni della comunicazione e al mondo della pubblicità, può rivolgersi a:

- Istituti superiori di comunicazione
Vengono effettuati corsi parauniversitari di durata media di due o tre anni: sono adottati metodi didattici mirati all'apprendimento pratico come, ad esempio, esercitazioni in cui vengono simulati progetti di comunicazione, dalla strategia alla creatività.
Alcuni istituti prevedono la possibilità di effettuare stage presso aziende e agenzie.

- Università
La facoltà di Scienze delle comunicazioni è adatta a chi voglia lavorare nel mondo della pubblicità, tuttavia i docenti tendono a dare un'insegnamemto più accademico che pratico. Per conoscere i corsi di laurea offerti dagli atenei italiani, visita la banca dati http://offf.miur.it.

- Master, corsi brevi e seminari
Sono rivolti a chi ha già conseguito la laurea e a chi già opera nel mondo della comunicazione.

Segnaliamo infine l'Accademia di Comunicazione di Milano che realizza un progetto di formazione, ricerca e innovazione nell'ambito della comunicazione persuasiva e visiva (marketing, pubblicità, relazioni pubbliche, graphic design e tutte le tecnologie relative a questi ambiti professionali).
L'iter formativo prevede docenti professionisti del settore, numero chiuso e lavoro degli studenti in azienda su progetti reali: si tratta in prevalenza di progetti di comunicazione, strategie di marketing, campagne pubblicitarie, progetti grafici, siti web per enti pubblici, associazioni ed enti senza fine di lucro ed aziende, realizzati con la guida e la supervisione dei professionisti docenti in accademia.
Per maggiori informazioni:
Fondazione Accademia di Comunicazione
via Savona 112/A, 20144 Milano
tel. 02 92882211 fax 02 92882230
e-mail: info@fondazioneaccademia.org
sito web: www.hdemia.it.

Data: 01/09/2003
Fonte: Redazione

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

L'account lavora in agenzie di comunicazione nell'accezione più ampia che lo sviluppo delle diverse discipline di comunicazione ha ultimamente reso evidente: da quella di pubblicità a quella di direct marketing, di promozione o di relazioni pubbliche.
Negli ultimi anni lo sviluppo del marketing on line rende sempre di più versatile la posizione dell'account e, potenzialmente, più variegato lo sbocco professionale.
Un ambito relativamente nuovo, e in fase di espazione, è poi costituito dalla comunicazione pubblica, dove l'investitore è un'istituzione pubblica.
Infine, gli uffici di comunicazione delle aziende hanno sempre più necessità di account in grado di raccordare diversi ambiti di comunicazione. Ad esempio ambiti come quello della finanza, tradizionalmente poco attento alla comunicazione nel nostro Paese fino a tempi recenti, necessita di responsabili della comunicazione in grado di affrontare tematiche di comunicazione al consumatore (pubblicità classica e relationship marketing), comunicazione on line, eventi e così via.
L'account che disponga di un portfolio clienti e di un'esperienza maturata negli anni, può decidere di mettersi in proprio, aprendo un'agenzia a servizio completo.

Data: 25/05/2009
Fonte: Redazione

Torna su

PER SAPERNE DI PIU'

In Italia esistono diverse associazioni che operano nell'ambito della comunicazione d'impresa: tutte perseguono l'obiettivo di tutelare la professionalità e gli interessi di chi, individuo o società, lavora nel mondo della comunicazione. Ecco l'elenco delle principali associazioni di professionisti nel settore della pubblicità:

- Uilcom, Unione italiana lavoratori della comunicazione
via Bellisario 7
00187 Roma
tel. 06 4204041 fax 06 42744897
e-mail: uilcom@uilcom.it
sito web: www.uilcom.it.

- Aiap, Associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva
viale Col di Lana 12
20136 Milano
tel. 02 58107207 fax 02 58115016
e-mail: aiep@aiap.it
sito web: www.aiap.it.

- Associazione italiana pubblicitari professionisti
corso Magenta 46
20123 Milano
tel. 02 4333531 fax 02 43335320
sito web: www.associazione-tp.it.

- Assorel, Associazione delle agenzie di relazioni pubbliche
via G. Mameli 4, 20129 Milano
tel. 02 70100704 fax 02 70105414
e-mail: segreteria@assorel.it
sito web: www.assorel.it.

- Federpubblicità, Federazione italiana operatori della pubblicità
via Nazionale 60, 00184 Roma
tel. 06 47251 fax 06 4817211
e-mail: federpub@confesercenti.it.

- Aapi, Associazione aziende pubblicitarie italiane
via Larga 7, 20122 Milano
tel. 02 58304166 fax 02 58307617
e-mail: aapi@planet.it.

- Ascai, Associazione per lo sviluppo delle comunicazioni aziendali in Italia
via Cossera 2, 00192 Roma
tel. 06 3200406 fax 06 32628259
e-mail: ascai@iol.it
sito: www.ascai.it.

Data: 25/05/2009
Fonte: Redazione

Torna su

Data di pubblicazione: 05/10/2011 18:38
Data di aggiornamento: 05/10/2011 18:38