.:: Filo ::.

Home > > Formazione professionale: accreditamento > Procedure

Voci Collegate

Newsletter "Numeri e storie"

Procedure

In base al decreto n. 166 del 25/5/2001, la struttura formativa che intende accreditare una propria sede operativa presenta domanda direttamente alla Regione, specificando se è in possesso della certificazione del sistema di qualità rilasciato da un organismo accreditato da SINCERT o da altri organismi equivalenti.
Dalla data della richiesta dell’accreditamento, le sedi operative potranno usufruire di azioni di sostegno previste dalle Regioni, con particolare riferimento alla formazione degli operatori.

 

Il procedimento che porta al rilascio dell’accreditamento si avvale:

 

  • di una verifica istruttoria, nella quale si esamina e valuta la documentazione prodotta;
  • di una verifica in loco, nella quale si accerta la conformità e l’operatività rispetto ai requisiti prescritti.

 

Le modalità e l’organizzazione di tali controlli sono specificati dalle Regioni. Le sedi operative accreditate, con la specificazione della tipologia di accreditamento, verranno inserite in un apposito elenco regionale, aggiornato in modo ricorrente.


Alle strutture cui appartengono le sedi che non ottengono il rilascio dell’accreditamento verrà comunicato la situazione di non conformità ai requisiti previsti.
Dell’avvenuto accreditamento e dei successivi aggiornamenti viene data comunicazione al Ministero del Lavoro e della previdenza sociale ai fini dell’inserimento delle sedi operative in un elenco nazionale. Le Regioni provvederanno a verificare annualmente, secondo modalità stabilite dalle stesse, il mantenimento dei requisiti che hanno consentito l’accreditamento.


L’accreditamento può essere sospeso o revocato in caso di riscontrata difformità o mutamenti delle condizioni e dei requisiti che ne avevano determinato la concessione.
Le Regioni, qualora riscontrino l’esistenza di rilevanti non conformità in sedi operative con certificazione del sistema qualità (ISO 9001 e simili) procederanno alla segnalazione delle difformità riscontrate all’organismo che ha riconosciuto i soggetti certificatori in questione.

 

Data: 04/12/2008
Fonte: Redazione

 

Data di pubblicazione: 17/10/2013 12:41
Data di aggiornamento: 17/10/2013 12:43