.:: Filo ::.

Home > > EUR.E.S - Lavorare in Europa > EUR.E.S. transfrontaliere

Newsletter "Numeri e storie"

EUR.E.S. transfrontaliere

EUR.E.S Transfrontaliere sono strutture di cooperazione che vogliono rispondere alle esigenze di informazione e concertazione legate alla mobilità specifica delle regioni di frontiera.


Rispetto alla rete, le EUR.E.S Transfrontaliere presentano diverse particolarità. Innanzitutto la loro azione si basa su aree occupazionali determinate che conoscono importanti flussi transfrontalieri di manodopera. Inoltre esse sono il risultato di una partnership volontaria tra servizi per l’occupazione, partner economici e sociali e autorità locali. La loro missione comprende la diffusione delle offerte e delle richieste di lavoro, l’informazione sulle condizioni di vita e di lavoro e sulle possibilità di formazione professionale.
 

Le partnership transfrontaliere realizzate per creare le EUR.E.S transfrontaliere sono altrettante piattaforme di concertazione che consentono una riflessione approfondita sui problemi del mercato del lavoro.


Poiché per i cittadini europei il fatto di lavorare oltre confine è avvertito sempre più come qualcosa di naturale, i bacini occupazionali transfrontalieri rivestono oggi un particolare interesse. Si tratta di zone in cui l’integrazione europea è particolarmente ben sviluppata, siti in regioni caratterizzate esse stesse da un elevato livello di attività transnazionale. Il lavoro frontaliero quale elemento unificatore e fattore di stimolo alla cooperazione contribuisce quindi alla valorizzazione della dimensione socio-economica.


Secondo la normativa dello Stato Italiano in materia di libera circolazione, viene rilasciato una carta speciale per lavoratori frontalieri, valida per cinque anni e rinnovabile automaticamente. I lavoratori frontalieri devono esercitare un’attività lavorativa nella zona frontaliera e ritornare ogni giorno, o almeno una volta a settimana nel loro paese di residenza.

 

Data: 19/01/2007
Fonte: Redazione 

 

Data di pubblicazione: 04/10/2013 10:02
Data di aggiornamento: 04/10/2013 10:07