.:: Filo ::.

Home > > Come diventare imprenditore > Le imprese dei giovani

Newsletter "Numeri e storie"

Le imprese dei giovani

Tra il 2000 e il 2007, la presenza di imprese giovani tra le nuove nate bel settore Business to Business (B2B) è notevolmente diminuita. Nel 2000, il 39,1% delle aziende nate nei servizi B2B erano imprese under 35; la percentuale ha toccato un picco nel 2002 (il 40,3%), ma poi è costantemente calata ed è scesa al 32,8% nel 2007.
In base ai dati contenuti nel rapporto Cerved I servizi alle imprese e il ruolo dei giovani, il minor peso dei giovani tra le aziende nate nei servizi alle imprese interessa tutte le forme giuridiche: tra le ditte individuali, l’incidenza delle imprese giovani si è ridotta di 13 punti percentuali (dal 59% al 46%), tra le società di persone di quasi 6 punti (dal 23% al 17,1%) e tra le società di capitale di oltre 5 punti (dal 23,8% al 18,6%).
In parte, la minore presenza di imprese giovani tra le nuove aziende che offrono servizi alle imprese è attribuibile all’invecchiamento della popolazione italiana: secondo i dati Istat, nel 2000, la classe di età dei giovani tra i 18 e i 34 anni costituiva quasi un quarto della popolazione (il 24,6%); nel 2007 la percentuale è scesa al 21,1%.
La componente demografica spiega però solo in parte il fenomeno: infatti, se si rapporta il numero di imprenditori under 35 alla popolazione della corrispondente classe di età (e, quindi, se si neutralizza l’effetto demografico), la quota di giovani che ha avviato una nuova realtà produttiva si riduce da 15,6 su 10.000 nel 2000 a 11,8 su 10.000 nel 2007.
Dietro il calo dell’imprenditoria giovanile, vi è quindi non solo l’invecchiamento della popolazione, ma anche una minore propensione dei giovani ad avviare nuove realtà produttive.

Sul fronte dell’industria, tra il 2000 e il 2007 sono nate 317 mila nuove imprese. In base ai dati contenuti nel rapporto L’imprenditoria giovanile nell’industria, una parte consistente di queste nuove nascite, quasi il 40%, si deve all’iniziativa di giovani di età inferiore ai 35 anni che hanno deciso di intraprendere il rischio di impresa.
Come è naturale, la presenza nella nostra industria di “imprese giovani” (definite come quelle realtà produttive in cui il titolare, tutti i soci o tutti gli amministratori non abbiano ancora compiuto 35 anni al momento della nascita dell’impresa) si riduce all’aumentare della complessità dell’azienda e delle risorse finanziarie necessarie: tra le imprese nate nella manifattura nel periodo 2000-2007, sono imprese giovani il 48,6% delle ditte individuali, il 25,6% delle società di persone e il 21,9% delle società di capitale.
Prevedibilmente, l’incidenza di imprese giovani nell’ambito dell’industria è minore nei settori di scala a maggiore intensità di capitale, che richiedono onerosi investimenti iniziali. Le imprese giovani si concentrano in alcuni settori tipici del made in Italy come le industrie di generi alimentari (sono imprese giovani il 52% delle ditte individuali, il 29% delle società di persone e il 26% delle società di capitale di questo comparto), la produzione di mobili (il 50% delle ditte individuali, il 26% delle società di persone, il 25% delle società di capitale), la produzione del legno (il 49% delle ditte individuali, il 25% delle società di persone, il 26% delle società di capitale).
Per quanto riguarda il settore del tessile e dell’abbigliamento, i dati indicano una diffusa presenza di imprese giovani tra le società di capitali (il 27% contro una media del 21,9%), mentre tra le ditte individuali e le società di persone l’incidenza di imprese giovani del tessile è inferiore rispetto alla media manifatturiera (rispettivamente, il 46% contro il 48,6% e il 22,6% contro il 25,6%).

Per un quadro completo sull’ imprenditoria giovanile, rimandiamo ai Rapporti Cerved sulle imprese italiane, una collana di studi originali basati sul vasto patrimonio di informazioni di cui dispone il Gruppo Cerved, una tra le più ampie banche dati di informazioni sul mondo delle imprese italiane. Per consultare i rapporti, clicca qui

Data: 29/09/2008
Fonte: Cerved

Data di pubblicazione: 02/10/2013 15:44
Data di aggiornamento: 02/10/2013 15:54