.:: Filo ::.

Home > FILO > Alternanza scuola-lavoro e formazione > Alternanza scuola-lavoro: simulazione di impresa per la gestione di beni confiscati alla mafia - CdC di Lecce

Il registro per l'alternanza scuola lavoro

Registro nazionale per l'alternanza scuola lavoro. Sostenere il diritto degli studenti di imparare lavorando.  

La rete camerale per Alternanza scuola-lavoro e formazione

Newsletter "Numeri e storie"

Alternanza scuola-lavoro: simulazione di impresa per la gestione di beni confiscati alla mafia - CdC di Lecce
/uploaded/Alternanza_Scuola_Lavoro_Mantova.jpg

La Camera di commercio di Lecce in collaborazione con  l’Associazione Libera, nell’ambito del progetto di Unioncamere nazionale “La gestione e la valorizzazione delle aziende confiscate”, ha in programma di realizzare una serie di iniziative di sensibilizzazione e di accompagnamento al riutilizzo dei beni confiscati alla mafia al fine di accrescere le opportunità di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e dell’autoimprenditorialità.
Allo scopo è stato costituito un tavolo  tecnico, coordinato dall’ente camerale e composto dai delegati della Procura della Repubblica,  dell’Associazione Libera, della Prefettura e della Regione Puglia, che lo scorso  24 marzo ha incontrato i Dirigenti scolastici degli istituti superiori.
La prima iniziativa che si intende attivare è la realizzazione di un “Concorso di idee” destinato agli studenti degli Istituti Superiori della provincia di Lecce sulla simulazione di gestione sostenibile di un bene confiscato, tra quelli insistenti sul territorio provinciale. L’attività che sarà svolta dagli studenti nella suddetta simulazione potrà essere riconosciuta ai fini dell’Alternanza scuola lavoro.

Per saperne di piú: Camera di commercio di Lecce

Vedi pagine simili per:

Target: Imprenditori e aspiranti imprenditori, Operatori altri soggetti istituzionali e associativi, Studenti e allievi istruzione e formazione
Territorio:
Data di pubblicazione: 31/03/2017 12:51
Data di aggiornamento: 31/03/2017 13:01