.:: Filo ::.

Home > Comunicazione > News 2015 > Imprenditorialità - Terra di startup

Newsletter "Numeri e storie"

Imprenditorialità - Terra di startup

Sono oltre 5.000 le startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese. Un trend in continua crescita.

Se guardiamo i numeri la crescita è infatti esponenziale: 30 startup sono state fondate nel 2009, 173 nel 2010, 309 nel 2011, 513 nel 2012, 981 nel 2013, 1.537 nel 2014 e 1.501 a giugno 2015.
Conosciamo questi numeri grazie alla Relazione annuale al Parlamento sullo stato di attuazione della normativa a sostegno delle startup e delle pmi innovative, presentata dal ministero dello Sviluppo economico.
Particolarmente incoraggiante è constatare come la percentuale under 35 nelle startup innovative risulti essere quadruplo rispetto a quella rilevabile alle società di capitali.
Le regioni dove si registra la maggiore presenza sono, rispettivamente, Lombardia (1.090), Emilia Romagna (575), Lazio (495), Veneto (377) e Piemonte (350). Le province più dinamiche sono Milano (731), Roma (425), Torino (262), Napoli (161) e Bologna (152), con una distribuzione territoriale omogenea tra le quattro macro-aree Nord-Ovest (30,4%), Nord-Est (25%), Centro (21,7%) e Sud (22,9%). I dati sono aggiornati al 14 dicembre 2015.
Sul piano occupazionale, le 1.710 startup con dipendenti impiegavano a fine giugno 4.891 addetti (in aumento di 967 unità rispetto a fine marzo, +24,6%), mentre a fine settembre erano 18.677 i soci nelle 4.582 startup innovative con almeno un socio (in aumento di 1.816 unità rispetto a fine giugno, +10,8%). Analizzando il periodo settembre 2014-giugno 2015, il numero delle persone complessivamente coinvolte nelle startup innovative ha registrato un incremento del 64%, passando da poco più di 13 mila unità a quasi 22 mila unità (4.891 dipendenti, cui si sommano 16.861 soci rilevati al 30 giugno 2015).
A metà 2015, 461 startup erano riuscite a attrarre finanziamenti bancari sfruttando l’intervento semplificato e gratuito del Fondo di Garanzia per le PMI, per un ammontare totale di 198 milioni di euro: una media di 306mila euro a prestito, cifra particolarmente elevata se si considerano la loro fisionomia di nuove imprese ad alto rischio e le contestuali perduranti difficoltà nell’accesso al credito da parte delle imprese tradizionali.

Leggi la Relazione sullo stato di attuazione della normativa a sostegno delle startup e delle PMI innovative - 2015.

 

 

Data di pubblicazione: 21/12/2015 16:01
Data di aggiornamento: 21/12/2015 16:04