.:: Filo ::.

Home > > MESTIERI E PROFESSIONI > Idraulico
Idraulico

La professione di idraulico è un lavoro artigiano fra i più classici: tuttavia, se esiste ancora la vecchia bottega, stracolma di arnesi e ricambi, oggi le si affianca sempre più spesso la piccola impresa artigiana, in grado di diversificare le sue competenze (per esempio, dal riscaldamento al condizionamento dell'aria).
L'idraulico di oggi deve occuparsi di budget e magari gestire clienti e appuntamenti con il pc. Può decidere di entrare a far parte di un centro di servizi, con altri professionisti, per offrire risposte veloci ai complessi bisogni.
Cambiamenti importanti li ha introdotti anche la legge 46/90, per cui tutti gli impianti, compresi quelli di riscaldamento, devono essere certificati con "dichiarazioni di conformità" e accompagnati da una "relazione" sui materiali utilizzati. Per quello che riguarda le caldaie, l'installazione e l'accensione iniziale spettano, di norma, alla ditta che ha la gestione del gas in zona. Ma la manutenzione è compito affidato all'idraulico, che annualmente controlla lo stato della caldaia e ne cura la pulizia.
La sicurezza degli impianti ed il rilascio delle dichiarazioni di conformità obbliga l'idraulico ad un maggiore senso di responsabilità in merito al proprio lavoro. Bisogna essere regolarmente iscritti alla Camera di Commercio e conoscere le norme della sicurezza nei luoghi di lavoro - dettate dal decreto 626 e dalla "Direttiva cantieri.

Data: 07/10/2002
Fonte: Redazione

Torna su

PROFILO

L'idraulico è un professionista in grado di svolgere autonomamente costruzione, montaggio e manutenzione di installazioni per la conduzione dell'acqua e del gas di un edificio.
L'idraulico è un operaio specializzato che, utilizzando specifici attrezzi di lavoro, svolge le funzioni di:

- sistemazione del posto di lavoro (cantiere edile);

- lettura ed analisi della documentazione tecnica necessaria per procedere all'installazione;

- organizzazione delle fasi, delle attrezzature e dei metodi di lavoro;

- costruzione di parti di tubature per l'acqua calda e fredda e per gli impianti di riscaldamento;

- montaggio e smontaggio di strumenti di misurazione, comando, regolazione e sicurezza;

- montaggio e manutenzione di impianti alimentati a gas e di impianti di erogazione del gas e fabbricazione delle relative tubature;

- montaggio e manutenzione di impianti sanitari (bagni e servizi igienici);

- regolazione, montaggio e manutenzione degli impianti installati;

- verifica dei lavori effettuati e prove di collaudo;

- esecuzione di lavori di riparazione dell'attrezzatura utilizzata per il lavoro.

L'idraulico può lavorare sia come autonomo che come dipendente per le imprese edili e di costruzioni. In ogni caso il luogo di lavoro è il cantiere edile, ossia il posto dove si costruisce, si ristruttura o si recupera un fabbricato (casa, ospedale, capannone, industria).
Si relaziona all'interno del cantiere con gli operai, con il capomastro (responsabile del cantiere) e con i progettisti (ingegneri, architetti e geometri).

Gli strumenti di lavoro maggiormente utilizzati dall'idraulico sono:

- le postazioni complete per la saldatura delle tubazioni;

- il piegatubi per il ferro ed il rame;

- il tagliatubi;

- le autoclavi, gli scalda-acqua, i riduttori di pressione, i rubinetti e le valvole;

- i bruciatori e le caldaie.

L'attività spesso comporta orari di lavoro prolungati, dettati dalla necessità di terminare nei tempi previsti l'impianto o il rivestimento. Questo per l'idraulico può essere causa di eccessiva stanchezza e stress.

Data: 07/10/2002
Fonte: Redazione

Torna su

REQUISITI

Per svolgere la professione di idraulico sono necessarie:
- conoscenza dei principi di idraulica e di trasmissione del calore;
- conoscenza delle norme sugli impianti di acqua potabile, sulle reti interne del gas, sugli impianti di riscaldamento;
- capacità di comprensione del disegno di costruzioni edili;
- capacità di comprensione e valutazione delle indicazioni del cliente;
- capacità di definire le fasi, le attrezzature ed i metodi del proprio lavoro;
- capacità di eseguire lavori di giunzione di tubazioni mediante saldatura;
- capacità di installare impianti idraulici e termici negli edifici, secondo le norme di legge previste;
- capacità di eseguire riparazioni e sostituzioni di apparecchiature o parti di impianti in avaria;
- capacità di eseguire il collaudo funzionale dell'impianto installato.

L'idraulico deve essere regolarmente iscritto alla Camera di Commercio (in caso di lavoro autonomo) e conoscere le norme della sicurezza nei luoghi di lavoro - dettate dal decreto 626 e dalla "Direttiva cantieri.

Quello dell'idraulico, secondo gli addetti ai lavori, non è un mestiere difficile, ma occorrono pazienza e voglia di imparare, seguendo un percorso formativo quotidiano, verso una manualità che si ottiene solo con la pratica.

Data: 07/10/2002
Fonte: Redazione

Torna su

FORMAZIONE

Per diventare idraulico, dopo aver conseguito il diploma di Licenza Media o il diploma di Maturità Tecnica ad Indirizzo Industriale è possibile frequentare degli specifici corsi di qualifica (quali ad esempio: impiantista manutentore termoidraulico) presso Enti di Formazione Pubblici e Privati abilitati, al fine di acquisire una specializzazione che permetterà un più rapido inserimento nel mercato del lavoro. L'idraulico è tuttavia una tipica figura professionale del settore edilizio che si forma prevalentemente all'interno dell'azienda con anni di esperienza diretta in cantiere.
Al termine di una scuola professionale, è dunque indispensabile un apprendistato. Se poi si sceglie la formula imprenditoriale, occorre una formazione di base di economia e gestione di impresa, business plan e gestione delle risorse umane.

Data: 07/10/2002
Fonte: Redazione

Torna su

SBOCCHI PROFESSIONALI

La professione di idraulico può contare su buone possibilità occupazionali: nuove opportunità di lavoro sono offerte anche dal settore degli impianti di condizionamento e del trattamento dell'aria, dove si affermano tecnologie sempre più avanzate. Poi, oltre ai tradizionali interventi in area domestica, ci sono le grandi opere di impiantistica speciale, come il sollevamento o la potabilizzazione dell'acqua.

Data: 07/10/2002
Fonte: Redazione

Torna su

PER SAPERNE DI PIù

L'idraulico è un artigiano, pertanto è possibile trovare informazione su questa figura professionale presso la sede più vicina della Confartigianato. In particolare, è poi possibile contattare:

- Associazione nazionale termici ed idraulici
via San Giovanni in Laterano 152, 00184 Roma
sito Web: www.confartigianato.it/termoidraulici
e-mail: termoidraulici@mail.confartigianato.it

- Federazione nazionale artigiani installatori impianti
e-mail: impianti@mail.confartigianato.it

Data: 06/04/2010
Fonte: Redazione

Torna su

Data di pubblicazione: 22/10/2011 21:36
Data di aggiornamento: 22/10/2011 21:36