.:: Filo ::.

Home > FILO > Orientamento e lavoro > Crescere in digitale
Crescere in digitale

Mettere insieme due criticità dell’economia italiana per trasformarle in un punto di forza, determinando un arricchimento reciproco ed una crescita condivisa: è questa, in sostanza, la sfida di Crescere in digitale, progetto nata dalla Convenzione del 26 marzo 2015  tra il ministero del Lavoro e le Politiche Sociali e Unioncamere, in collaborazione con Google.

Al centro dell’iniziativa ci sono i Neet, ovvero i giovani "not in education, employment or training", che hanno tra i 15 e i 29 anni, non studiano e non lavorano. Sono oltre 2 milioni in Italia e possono rappresentare una ricchezza, in termini di competenze digitali, proprio quelle di cui difetta ancora un gran numero di imprese italiane di piccola e piccolissima dimensione.

Crescere in digitale punta infatti a “formare i NEET iscritti al programma Garanzia Giovani affinché, con le conoscenze digitali acquisite, siano in grado di contribuire a rafforzare la capacità delle aziende di fruire dei vantaggi del web (presenza online, web marketing, social media strategy, e-commerce, internazionalizzazione, ecc.)”.

Il  progetto offre interessanti opportunità:

  • ai giovani, selezionati al termine di un percorso formativo online e dei laboratori di gruppo, che avranno la possibilità di testare le proprie capacità in un contesto reale d’impresa mediante un tirocinio formativo, o di accedere ad un percorso di affiancamento all’autoimpiego e all’auto-imprenditorialità;
  • alle aziende, che, aderendo all’iniziativa, possono ospitare giovani tirocinanti con formazione in marketing digitale, supportati da una community di esperti.

E’ previsto il superamento di un test e un percorso formativo consistente in 50 ore di lezioni online, al termine delle quali seguiranno i tirocini che avranno la durata di sei mesi e saranno retribuiti 500 euro al mese da Garanzia Giovani.

 

Per saperne di piú: Crescere in digitale
Data di pubblicazione: 26/02/2016 09:57
Data di aggiornamento: 26/02/2016 10:04